Programma di miglioramento e valorizzazione della produzione ippica selezionata del cavallo di Sardegna Anno 2019

1. RASSEGNA DEI PULEDRI DI 2 ANNI MASCHI E FEMMINE DI RAZZA ANGLO ARABO (Linea Sport) e SELLA ITALIANO

La rassegna ha come obiettivo la verifica della qualità delle produzioni equine sportive dei puledri di 2 anni (nati nel 2017), nati e allevati in Sardegna, di razza Anglo Arabo – linea Sport e Sella Italiano, suddivisi in quattro classifiche così distinte: soggetti maschi A.A, soggetti maschi Sella Italiano, femmine A.A. e femmine Sella Italiano.

La giuria valuterà la morfologia, avendo particolare attenzione alle tare pregiudizievoli per la futura carriera sportiva e alle andature (passo e trotto) che devono essere ampie, elastiche, regolari e simmetriche.

Durante la presentazione per l’esame delle andature il presentatore può avvalersi di altro soggetto che lo coadiuvi nel fare avanzare il puledro con metodo equilibrato e non invasivo.

Il presentatore dovrà indossare tenuta formale di presentazione o tenuta da equitazione.

C A L E N D A R I O 2019

  • Tappa unica Regionale puledri di 2 anni AA e Sella: 3 Luglio a Tanca Regia

Nel caso di un numero esiguo di iscritti, la manifestazione si svolgerà in un’unica tappa (03 Luglio) per tutte le due Sezioni.

N.B. – SCADENZA ISCRIZIONI 18 Giugno 2019

La prova avrà inizio alle ore 08,30. L’ordine di partenza sarà stilato tenendo conto del numero dei cavalli iscritti per ciascun preparatore e di eventuali specifiche e motivate richieste avanzate dagli stessi. Tutti i puledri avranno diritto al box d’appoggio gratuito.

DISCIPLINARE

Alla manifestazione potranno partecipare i soggetti maschi e femmine, della produzione selezionata, dell’Anglo Arabo – linea Sport e del Sella Italiano, nati ed allevati in Sardegna, purché in possesso di certificato MIPAAF o Certificato provvisorio.

I cavalli saranno esaminati da una giuria composta da tre giudici, nominati dall’Agris, di cui uno con funzioni di
Presidente, il cui giudizio è insindacabile.

PROVA DI MODELLO E ANDATURE

La prova consiste in:

  • Individuazione dei soggetti (i puledri dovranno essere accompagnati tassativamente dal passaporto MIPAAF (attualmente MIPAAFT) o documento di identificazione ufficiale);
  • esame generale, tipo, distinzione, conformazione, correttezza, assenza di tare pregiudizievoli per l’impegno sportivo dei soggetti e robustezza;
  • buon mantenimento.

Tutti i puledri dovranno essere presentati a mano, in filetto o capezza da presentazione. È vietato l’impiego di capezzine costrittive. I puledri che dovessero presentare lesioni alla bocca e/o alla lingua saranno eliminati dalle prove.

Tutti i soggetti dovranno essere debitamente toelettati per essere sottoposti all’esame della Giuria. Il presentatore dovrà vestire tenuta formale da presentazione.

A ciascun giudice sarà consegnata una scheda di valutazione e per ogni voce o elemento di giudizio avrà a disposizione 10 punti.

I giudici saranno tenuti a esprimere rilievi formali scritti per ogni situazione che testimoni eccessi di costrizione nei confronti dei soggetti presentati ai fini di garantire il massimo rispetto della dignità e del benessere degli animali.

CALCOLO DEL PUNTEGGIO

Saranno stilate quattro classifiche separate così distinte: soggetti maschi A.A, soggetti maschi Sella Italiano, femmine A.A. e femmine Sella Italiano.

Il punteggio, attribuito da ogni singolo giudice, sarà diviso per il numero delle voci. La somma dei punteggi
mediati dei tre giudici darà il punteggio totale di ciascun soggetto.

I primi due soggetti delle rispettive classifiche (maschi a.a. e femmine a.a.), con un punteggio minimo
di 21,00, conseguiranno il diritto ad un premio pari a € 500,00( al netto delle trattenute) a soggetto per
la partecipazione ai Campionati Internazionali del cavallo Anglo-Arabo che si terranno dal 10 al 15
Settembre a Pompadour in Francia.

I puledri che parteciperanno alla suddetta manifestazione verranno radunati, dal mese prima, presso le scuderie di Tanca Regia per la preparazione alla gara a cure e spese dell’Agenzia, compreso il trasporto in Francia con mezzo proprio e con personale al seguito che ne curerà anche la presentazione.

PREMI DI CLASSIFICA

L’entità globale dello stanziamento da ripartire fra i soggetti meglio classificati, è determinata in ragione di € 350,00 per cavallo partente. In ogni caso il montante globale non potrà superare il tetto massimo stabilito (€ 32.000,00).

Alla ripartizione dello stanziamento saranno ammessi tutti i cavalli che raggiungeranno il punteggio di 18,00
nella prova.

La ripartizione dello stanziamento avverrà con le seguenti modalità:

  • Il 40% del montante, sarà ripartito, in egual misura, fra i puledri classificati entro il primo 25% degli aventi diritto;
  • Il 30% del montante, sarà ripartito, in egual misura, fra i puledri classificati entro il secondo 30% degli aventi diritto;
  • Il 30% del montante, sarà ripartito, in egual misura, fra i puledri classificati nel rimanente 45% degli aventi diritto;

Le frazioni pari o superiori al 50% dell’unità saranno calcolate per eccesso.

MODALITÀ D’ISCRIZIONE

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 18 Giugno 2019 tramite posta ordinaria all’indirizzo

AGRIS
Sardegna P.zza Borgia,4 – 07014 Ozieri o all’email: dincripp@agrisricerca.it entro la data di scadenza.

AGRIS provvederà, quindi, ad inoltrare le domande ricevute all’ANACAAD (Associazione Nazionale Allevatori Cavallo Anglo-Arabo e Derivati) per il seguito delle attività ad essa delegate.

Poiché la partecipazione ai raduni è assimilabile ad una competizione sportiva, il temine del 18 giugno 2019 è da considerarsi TASSATIVO, pertanto eventuali domande pervenute oltre il termine non saranno accettate.

Per essere valide le domande di iscrizione dovranno essere redatte sull’apposito modulo (MOD.2), che dovrà essere compilato in ogni sua parte, accompagnato dalla copia del passaporto del puledro (pagine contenenti i dati anagrafici, genealogici e della proprietà) o dal documento di identificazione ufficiale, e dalla ricevuta del versamento della quota di iscrizione di € 30,00 a cavallo, effettuato su Bonifico Bancario c/o Banco di Sardegna, codice IBAN: IT61L0101585000000000021261 intestato Associazione Nazionale Allevatori Cavallo AngloArabo e Derivati specificando la causale “ Iscrizione rassegna puledri 2 anni” con relativo nome del soggetto.

AVVERTENZE E RESPONSABILITÀ

Nei giorni precedenti la manifestazione sarà stilato un ordine di presentazione, disponibile presso il Servizio Agris.

La mancata presentazione nell’ordine stabilito, comporterà l’esclusione dalle prove.

Le quote d’iscrizione dei cavalli non presentati per qualsiasi ragione, non saranno restituite. I premi di classifica saranno corrisposti direttamente, dall’ANACAAD in unica soluzione.

AGRIS sottoporrà a esame obiettivo, da parte dei Servizi Veterinari, i cavalli partecipanti allo scopo di individuare l’eventuale uso di sostanze eccitanti o proibite e potrà provvedere a eventuali prelievi di sangue in funzione antidoping. Tali prelievi potranno essere svolti su tutti i soggetti partecipanti o ‘a campione’. In caso di positività si applicherà la squalifica del soggetto ed il ritiro dei premi di classifica già assegnati. Inoltre, il responsabile del cavallo sarà inibito per un anno dal partecipare alle manifestazioni indette dal Servizio Qualità e Valorizzazione delle Produzioni Equine. In caso di recidiva l’interdizione sarà di 5 anni.

L’AGRIS Servizio Ricerca per la Qualità e Valorizzazione delle Produzioni Equine, declina ogni responsabilità per danni e/o infortuni che potrebbero verificarsi durante lo svolgimento della manifestazione, ai puledri e/o al personale che li accompagna, e per eventuali danni procurati dagli stessi puledri a terzi.

I cavalli dovranno essere in regola con le norme sanitarie vigenti (Test di Coggins e vaccinazioni antinfluenzali sono obbligatori).

2. RADUNI DI PREPARAZIONE ED ADDESTRAMENTO PER LA QUALIFICAZIONE DEL CAVALLO DI SARDEGNA DI TRE ANNI

Obiettivo di questi raduni è la verifica, nella fase finale di formazione pre-agonistica del puledro, delle qualità in termini di preparazione e addestramento, con particolare attenzione alla serena rispondenza agli aiuti. L’AGRIS Servizio Ricerca per la Qualità e Valorizzazione delle Produzioni Equine raccomanda, infatti, il massimo rispetto del puledro ed insiste sulla necessità di non sottoporlo ad un lavoro stressante ma di prepararlo in luoghi idonei, nel pieno rispetto dei principi della serenità e gradualità nelle modalità operative. Le Giurie saranno opportunamente istruite per giudicare severamente quei cavalli che manifesteranno chiari segni di costrizione, così come l’esagerata sottomissione ottenuta non rispettando l’atteggiamento e l’equilibrio naturale del cavallo in crescita.

DISCIPLINARE

Alla manifestazione potranno partecipare i soggetti maschi e femmine, della produzione selezionata dell’Anglo Arabo – linea Sport e del Sella Italiano, nati ed allevati in Sardegna nel 2016, in possesso di passaporto MIPAAFT.

I cavalli saranno sottoposti al giudizio insindacabile della giuria, i cui componenti saranno designati dall’AGRIS Servizio Ricerca per la Qualità e Valorizzazione delle Produzioni Equine, che stilerà due classifiche separate per Anglo Arabo e Sella Italiano.

Le 3 prove (obbedienza – modello – salto in libertà) sono indipendenti fra di loro e per ognuna di esse verrà stilata una classifica separata, all’interno della quale verranno stilate ulteriori due classifiche per sezioni (A.A./sella).

AGRIS sottoporrà a esame obiettivo, da parte dei Servizi Veterinari, i cavalli partecipanti allo scopo di individuare l’eventuale uso di sostanze eccitanti o proibite e potrà provvedere a eventuali prelievi di sangue in funzione antidoping. Tali prelievi potranno essere svolti su tutti i soggetti partecipanti o ‘a campione’. In caso di positività si applicherà la squalifica del soggetto ed il ritiro dei premi di classifica già assegnati. Inoltre, il responsabile del cavallo sarà inibito per un anno dal partecipare alle manifestazioni indette dal Servizio Qualità e Valorizzazione delle Produzioni Equine. In caso di recidiva l’interdizione sarà di 5 anni.

C A L E N D A R I O 2019

9/10 Luglio 2019 a Tanca Regia – Abbasanta.

Le prove saranno effettuate in due giornate, con inizio alle ore 08,30, partendo dalla prova di obbedienza. Il numero dei cavalli partenti sarà suddiviso in modo equo per ogni giornata di gara. L’ordine di partenza sarà stilato tenendo conto del numero dei cavalli iscritti per ciascun preparatore e di eventuali specifiche e motivate richieste avanzate dagli stessi.

N.B. – SCADENZA ISCRIZIONI 30 Giugno 2019

MODALITÀ D’ISCRIZIONE

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 1° Luglio tramite posta ordinaria all’indirizzo

AGRIS Sardegna P.zza Borgia,4 – 07014 Ozieri o all’email: dincripp@agrisricerca.it entro la data di scadenza.

AGRIS provvederà, quindi, ad inoltrare le domande ricevute all’ANACAAD (Associazione Nazionale Allevatori Cavallo Anglo-Arabo e Derivati) per il seguito delle attività ad essa delegate.

Poiché la partecipazione ai raduni è assimilabile ad una competizione sportiva, il temine del 30 Giugno 2019 è da considerarsi TASSATIVO, pertanto eventuali domande pervenute oltre il termine non saranno accettate.

Per essere valide le iscrizioni dovranno essere stilate tassativamente sull’apposito modulo (MOD.1), che dovrà essere compilato in ogni sua parte, accompagnato dalla copia del passaporto del puledro (pagine contenenti i dati anagrafici, genealogici e della proprietà) e dalla ricevuta del versamento della quota di iscrizione di € 50,00 a cavallo (comprensiva di box con lettiera in paglia), effettuato su Bonifico Bancario c/o Banco di Sardegna, codice IBAN: IT61L0101585000000000021261 intestato Associazione Nazionale Allevatori Cavallo Anglo Arabo e Derivati specificando la causale “Iscrizione rassegna puledri 3 anni” con relativo nome del soggetto.

Alla scadenza, la Segreteria provvederà a redigere una tabella oraria indicativa dell’ordine di partenza.

I cavalli dovranno, comunque, presentarsi alle prove rispettando tassativamente il loro turno. La mancata presentazione comporterà l’esclusione dalla manifestazione.

Allo scopo di permettere ai cavalieri una più adeguata preparazione alla presentazione dei soggetti, lo stesso
preparatore non potrà presentare più di 8 (otto) cavalli a giornata e l’ordine di partenza sarà intervallato da
almeno 9 cavalli.

PROVA DI OBBEDIENZA

La ripresa di questa prova sarà composta da 10 movimenti o figure.

Il campo di gara, a forma rettangolare e recintato per un’altezza di cm. 30, circa, avrà una misura ottimale di
mt. 26×60 circa.

Per agevolare l’esecuzione dei movimenti, saranno disposte sul terreno delle lettere, a puro titolo orientativo, sistemate in modo da non disturbare o intimorire il puledro.

La giuria sarà sistemata nel lato corto, alla distanza di circa 5 metri dal recinto: il presidente nella linea mediana e gli altri due giudici a circa 3 metri, all’interno del prolungamento dei lati lunghi.

  • Valutazione del lavoro svolto: Ciascun giudice assegnerà un punteggio da 1 a 10, per ognuno dei 5 parametri di valutazione, per evidenziare la serenità e regolarità del lavoro svolto nonché la disponibilità alla rispondenza del cavallo agli aiuti del cavaliere. Se un movimento tra quelli elencati, non venisse eseguito, lo stesso non verrà giudicato con il voto 0, ma ripetuto dopo il suono della campana. Il cavaliere avrà a disposizione il tempo massimo di 8’ superato il quale sarà avvisato di porre termine al lavoro.
  • Calcolo del punteggio: Il punteggio totale attribuito da ogni singolo giudice verrà suddiviso per il numero dei parametri di valutazione. La somma dei punteggi mediati dei tre giudici darà il punteggio totale per ciascun soggetto.

CRITERI DI GIUDIZIO

La prova ha lo scopo di evidenziare il buon carattere, la scioltezza e l’ampiezza dei movimenti, la regolarità delle andature e del ritmo, l’equilibrio che il cavallo possiede naturalmente, la qualità del lavoro preparatorio svolto dal cavaliere, con particolare riferimento all’impegno e alla serena rispondenza agli aiuti.

Le andature dovranno essere naturalmente distese, così come l’atteggiamento che dovrà, comunque, essere corretto.

Per passo medio si intende un passo deciso, regolare e disinvolto. Il cavaliere dovrà tenere un contatto leggero, morbido e costante con la bocca del cavallo.

Il trotto medio non è richiesto, qualora venisse eseguito, diventerà negativo se nell’esecuzione sarà alterato lo schema motorio, venendo meno la scioltezza e l’elasticità o essendo accelerata la frequenza dei movimenti. Il galoppo è quello di lavoro anche nelle diagonali, la ricerca del galoppo medio sarà giudicata negativamente poiché denuncia chiaramente uno scarso impegno delle anche ed una conseguente carenza di equilibrio.

Tutti i movimenti al trotto dovranno essere eseguiti al trotto sollevato.

Bardatura: filetto semplice; la martingala non costrittiva è facoltativa.

Sarà consentito l’uso delle protezioni agli arti, fatta eccezione per i paraglomi. Saranno pure consentiti il frustino (75 cm. max) e gli speroni, purché non se ne faccia uso smodato, mentre, non saranno consentite le rosette.

I cavalieri dovranno vestire tenuta formale (pantaloni, stivali, giacca, cravatta e Cap).

CLASSIFICA OBBEDIENZA SUDDIVISIONE STANZIAMENTO

L’ammontare dello stanziamento per la tappa sarà determinato in ragione di € 450,00 a cavallo partente. In ogni caso il montante non potrà superare, il limite massimo stabilito (€ 42.000,00). La ripartizione dei premi sarà fatta ammettendo a premio tutti i cavalli che raggiungano il punteggio minimo di 18,00 e avverrà con le seguenti modalità:

  • Il 40% del montante, verrà ripartito, in egual misura, fra i puledri classificati entro il primo 25% degli aventi diritto;
  • Il 30% del montante, verrà ripartito, in egual misura, fra i puledri classificati entro il secondo 30% degli aventi diritto;
  • Il 30% del montante, verrà ripartito, in egual misura, fra i puledri classificati nel rimanente 45% degli aventi diritto;

Le frazioni pari o superiori al 50% dell’unità verranno calcolate per eccesso.

PREPARATORI E PRESENTATORI GIOVANI CAVALLI

Fatto salvo il diritto del proprietario – allevatore, in possesso della necessaria tecnica equestre, a presentare personalmente o tramite un familiare i soggetti di proprietà, saranno ammessi quali presentatori di puledri nelle manifestazioni dei raduni e del circuito del salto in libertà soltanto professionisti in possesso dell’autorizzazione a montare F.I.S.E.

Saranno ammessi anche giovani cavalieri purché sotto la responsabilità di un istruttore federale e di un preparatore diplomato.

AVVERTENZE E RESPONSABILITÀ

In caso di assenza di un giudice e nell’impossibilità di poterlo sostituire con altro giudice, ai fini della classifica, il terzo punteggio sarà dato dalla media dei punteggi attribuiti dagli altri due giudici. I premi di classifica saranno corrisposti direttamente dal Servizio o da soggetto terzo allo scopo formalmente incaricato, in unica soluzione, al termine dell’intero programma dei Raduni.

AGRIS sottoporrà a esame obiettivo, da parte dei Servizi Veterinari, i cavalli partecipanti allo scopo di individuare l’eventuale uso di sostanze eccitanti o proibite e potrà provvedere ad eventuali prelievi di sangue in funzione antidoping. Tali prelievi potranno essere svolti su tutti i soggetti partecipanti o ‘a campione’. In caso di positività si applicherà la squalifica del soggetto ed il ritiro dei premi di classifica già assegnati. Inoltre, il responsabile del cavallo sarà inibito per un anno dal partecipare alle manifestazioni indette dal Servizio Qualità e Valorizzazione delle Produzioni Equine. In caso di recidiva l’interdizione sarà di 5 anni.

L’AGRIS, declina ogni responsabilità per danni e/o infortuni che potrebbero verificarsi durante lo svolgimento della manifestazione, ai puledri e/o al personale che li accompagna, e per eventuali danni procurati dagli stessi puledri a terzi. I cavalli dovranno essere in regola con le norme sanitarie vigenti.

L’AGRIS nominerà un tecnico responsabile delle manifestazioni, al quale sarà corrisposto un gettone di € 200,00 a giornata più rimborso chilometrico, ospitalità, compresi eventuali sopralluoghi precedenti la manifestazione. Il tecnico designato potrà svolgere anche le funzioni di responsabile delle giurie di addestramento e salto in libertà. Ai giudici sarà corrisposto un gettone pari a € 150,00 a giornata più rimborso chilometrico e ospitalità.

3. SALTO IN LIBERTA’/ MODELLO E ANDATURE PER LA QUALIFICAZIONE DEL CAVALLO DI SARDEGNA DI 3 ANNI

L’ AGRIS Servizio Ricerca per la Qualità e Valorizzazione delle Produzioni Equine, ravvisata la necessità di valutare precocemente le attitudini dei giovani puledri, fornire utili indicazioni per la commercializzazione e promuovere una graduale e proficua preparazione alle finali del Trofeo MIPAAFT ed al Premio Regionale di Allevamento, indice il Raduno Regionale di salto in libertà.

Potranno partecipare solo ed esclusivamente i cavalli che hanno partecipato alle selezioni di qualificazione di Modello.

I cavalli dovranno presentarsi alle prove rispettando tassativamente il loro turno. La mancata presentazione comporterà l’esclusione dalla manifestazione, mentre la ritardata presentazione comporterà lo slittamento della prova del cavallo all’ultimo posto nell’ordine di presentazione della giornata.

10/11 Luglio 2019 a Tanca Regia – Abbasanta.

Le prove saranno effettuate in due giornate con inizio alle ore 08,30, suddividendo in modo equo, per ogni giornata di gara, il numero dei cavalli partenti. L’ordine di partenza sarà stilato tenendo conto del numero dei cavalli iscritti per ciascun preparatore e di eventuali specifiche e motivate richieste avanzate dagli stessi

La prova di modello è abbinata alla prova di Salto in Libertà con le seguenti modalità:

I cavalli dovranno presentarsi prima alla giuria del modello, come da ordine di presentazione stabilito, e immediatamente dopo aver terminato la prova, dovranno presentarsi alla prova di Salto in Libertà.

Il presentatore dovrà indossare tenuta formale da presentazione.

N.B. – SCADENZA ISCRIZIONI 30 Giugno 2019

SALTO IN LIBERTÀ

Il circuito è riservato a puledri di tre anni figli di genitori iscritti al Libro Genealogico del Sella Italiano o ad una delle sezioni del Libro Genealogico del cavallo Anglo Arabo, nati ed allevati in Sardegna.

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 30 Giugno 2019 all’indirizzo:

AGRIS Sardegna P.zza Borgia,4 – 07014 Ozieri o all’email: dincripp@agrisricerca.it entro la data di scadenza. AGRIS provvederà, quindi, ad inoltrare le domande ricevute all’ANACAAD (Associazione Nazionale Allevatori Cavallo Anglo-Arabo e Derivati) per il seguito delle attività ad essa delegate.

La Giuria è composta da un Presidente e n. 2 giudici nominati dall’AGRIS

Ciascun cavallo potrà partecipare ad una sola tappa di qualificazione, ove è prevista la Prova libera (facoltativa), da effettuarsi prima dell’inizio della manifestazione, con la presenza obbligatoria del Tecnico.

Qualora il Tecnico reputasse un cavallo non idoneo alla prosecuzione della prova per inadeguatezza della preparazione, per intemperanze da parte dei proprietari e/o conduttori nei confronti delle giurie e del Comitato Organizzatore, lo stesso potrà essere escluso dalla prova.

Sarà facoltà del Tecnico, in caso di necessità, accompagnare al salto il puledro.

Sarà facoltà dei Giudici controllare le stinchiere dei cavalli. E’ vietato l’uso di protezioni ai posteriori. Sono, eventualmente, ammesse stinchiere solo agli arti anteriori. È ammesso l’uso dei paraglomi.

Calcolo del punteggio:

Ciascun giudice esprimerà un voto da 1 a 10 che potrà anche essere frazionato sino a 0,50 per le seguenti voci:

AVVICINAMENTO (serenità, equilibrio e franchezza) FORZA E COPERTURA (stacco e proiezione) – STILE (simmetria, centratura della parabola) – RISPETTO (sensibilità, capacità e coordinazione.

La somma dei quattro voti darà il totale di ogni giudice.

Il punteggio finale sarà dato dalla media ottenuta sommando i punteggi totali attribuiti dai tre giudici e dividendo per tre.

Due fermate nell’ambito della gara, determineranno l’eliminazione;

In caso di assenza di un giudice e nell’impossibilità di poterlo sostituire con altro giudice, ai fini della classifica, il terzo punteggio sarà dato dalla media dei punteggi attribuiti dagli altri due.

SPECIFICHE SUI SALTI

SALTI DI PROVA (non a giudizio)

  • Primo salto: barriera a terra invitante per tutta la prova, 2 tavole altezza cm. 85 circa.
  • Secondo salto: verticale formato da 2 tavole più barriera, altezza cm. 95 circa.

SALTI DI GARA

  • Primo salto: verticale altezza max. cm. 95 circa.
  • Secondo salto: largo composto da tavole e barriere di altezza max. mt.1,00 (primo elemento), larghezza max. mt.1,10 – altezza max. mt.1,10 (secondo elemento).
  • Terzo salto: largo composto da tavole e barriere, altezza max. mt. 1,10(primo elemento) per larghezza max. mt. 1,30 – altezza max.mt. 1,20 (secondo elemento).
  • Quarto salto: uguale al terzo.

N.B. All’interno del corridoio potranno essere presenti solo i giudici e gli addetti ai lavori.

CRITERI DI GIUDIZIO

Il cavallo nell’esecuzione degli esercizi di avvicinamento e salto dovrà, principalmente, evidenziare una generale serenità, scioltezza ed equilibrio; dovrà, inoltre, palesare un corretto ma naturale stile di salto nel quale lo stile e la forza si fondono descrivendo una parabola rotonda e centrata rispetto all’ostacolo, dove la battuta e la ricezione devono idealmente trovarsi equidistanti dal centro dell’ostacolo.

Gli arti raccolti sotto la massa, con le ginocchia che si alzano, il garrese sale a posizionarsi nel punto più alto così come l’incollatura si deve distendere ed abbassare per favorire il passaggio dei posteriori descrivendo un arco di cerchio che si sovrappone armonicamente all’ostacolo.

La parabola deve essere proporzionata all’entità del salto. Gli eccessi non saranno, comunque, premiati qualunque sia la ragione o motivo che li ha determinati.

L’impiego fuori misura degli incitamenti (frusta, voce ecc.) denunciano comunque uno stato di indecisione e di poca franchezza da parte del cavallo per cui i giudici ne dovranno tener conto. Così come dovranno tener conto dell’intervento del tecnico, il quale potrà intervenire solo quando la prova sarà compromessa.

La giuria dovrà altresì premiare l’assenza di interventi da parte del presentatore e del tecnico.

STANZIAMENTO SALTO IN LIBERTÀ – CRITERI PER LA SUDDIVISIONE

L’ammontare dello stanziamento per la tappa sarà determinato in ragione di € 400,00 a cavallo partente. In ogni caso il montante non potrà superare, il limite massimo stabilito (€ 38.000,00). La ripartizione dello stanziamento sarà fatta ammettendo a premio i cavalli che raggiungeranno un punteggio minimo di 24,00, secondo i seguenti criteri:

  • Il 45% del montante, verrà ripartito, in ugual misura, ai puledri classificati entro il primo 30% degli aventi diritto al premio.
  • Il 30% del montante, verrà ripartito, in ugual misura, ai puledri classificati nel secondo 30% degli aventi diritto al premio.
  • Il 25% del montante, verrà ripartito, in ugual misura, ai puledri classificati nel rimanente 40% degli aventi diritto al premio.

Le frazioni pari o superiori al 50% dell’unità verranno calcolate per eccesso.

PROVA DI MODELLO E ANDATURE

10/11 Luglio 2019 a Tanca Regia – Abbasanta.

Le prove saranno effettuate con inizio alle ore 08,30, suddividendo in modo equo, per ogni giornata di gara, il numero dei cavalli partenti. L’ordine di partenza verrà stilato tenendo conto del numero dei cavalli iscritti per ciascun preparatore e di eventuali specifiche e motivate richieste avanzate dagli stessi.

Alla presentazione i soggetti saranno sottoposti ad identificazione. Essi dovranno essere accompagnati dalla ricevuta di deposito del Certificato di Origine o dal passaporto MIPAAFT.

Si procederà quindi ad un esame generale su: tipo, distinzione, conformazione, correttezza, assenza di tare
pregiudizievoli per l’impiego sportivo dei soggetti, robustezza e buon mantenimento.

Nel caso di esclusione per irregolarità nei documenti, impossibilità di identificazione dei soggetti, manifesta irregolarità delle andature o alterazioni di rilevanza sanitaria, i cavalli saranno automaticamente esclusi dalla classifica.

Tutti i puledri dovranno essere presentati a mano in filetto, prima della prova del salto in libertà, per
essere sottoposti all’esame della Giuria.

Il presentatore dovrà indossare tenuta formale da presentazione e potrà essere coadiuvato da un aiutante che dovrà operare con discrezione senza intralciare il lavoro della Giuria.

La Giuria sarà composta da tre giudici, di cui uno con funzioni di Presidente. I giudici dovranno operare separatamente.

Per esprimere il proprio giudizio di valutazione, ciascun giudice avrà a disposizione una scheda sulla quale, per ogni voce o elemento di giudizio, potrà esprimere un voto da 1 a 10 punti.

Saranno redatte classifiche separate per cavalli Anglo Arabi e Sella.

I soggetti dovranno essere presentati “piazzati” perpendicolarmente al vertice di un triangolo a terra costituito da barriere. Successivamente, verranno osservati alle andature di passo e trotto, lungo i lati dello stesso triangolo.

Fatto salvo il diritto del proprietario – allevatore, in possesso della necessaria tecnica equestre, a presentare personalmente o tramite un familiare i soggetti di proprietà, saranno ammessi, quali presentatori di puledri nelle manifestazioni dei raduni e del circuito del salto in libertà, soltanto professionisti in possesso dell’autorizzazione a montare F.I.S.E.

Saranno ammessi anche giovani cavalieri purché sotto la responsabilità di un istruttore federale e di un preparatore diplomato.

Calcolo del punteggio: Il punteggio, attribuito da ogni singolo giudice, sarà suddiviso per il numero delle voci. La somma dei punteggi mediati dei tre giudici darà punteggio totale per ciascun soggetto.

CLASSIFICA MODELLO SUDDIVISIONE STANZIAMENTO

Ad ogni partecipante verranno corrisposti dei premi in ragione di € 400,00 a cavallo partente. In ogni caso il montante non potrà superare il limite massimo stabilito (€ 38.000,00), ammettendo allo stanziamento tutti i cavalli che raggiungeranno il punteggio minimo di 18,00. La ripartizione dello stanziamento avverrà con le seguenti modalità:

  • Il 40% del montante, verrà ripartito, in egual misura, fra i puledri classificati entro il primo 25% degli aventi diritto;
  • Il 30% del montante, verrà ripartito, in egual misura, fra i puledri classificati entro il secondo 30% degli aventi diritto;
  • Il 30% del montante, verrà ripartito, in egual misura, fra i puledri classificati nel rimanente 45% degli aventi diritto;

Le frazioni pari o superiori al 50% dell’unità verranno calcolate per eccesso.

MODALITA’ D’ISCRIZIONE

Scadenza 30 Giugno 2019

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 30 Giugno 2019 tramite posta ordinaria all’indirizzo

AGRIS Sardegna P.zza Borgia,4 – 07014 Ozieri o all’email: dincripp@agrisricerca.it entro la data di scadenza. AGRIS provvederà, quindi, ad inoltrare le domande ricevute all’ANACAAD (Associazione Nazionale Allevatori Cavallo Anglo-Arabo e Derivati) per il seguito delle attività ad essa delegate.

Poiché la partecipazione ai raduni è assimilabile ad una competizione sportiva, non sarà in alcun modo accettabile l’iscrizione pervenuta oltre il termine di scadenza.

Per essere valide le iscrizioni dovranno essere redatte sull’apposito modulo, che andrà compilato in ogni sua parte, e dovranno essere accompagnate dalla copia del passaporto del puledro (pagine contenenti i dati anagrafici, genealogici e della proprietà).

Nei giorni precedenti la manifestazione sarà stilato un ordine di presentazione, disponibile presso il Servizio Agris. La mancata presentazione nell’ordine stabilito, comporterà l’esclusione dalle prove.

Al fine di poter identificare i soggetti presentati è fatto obbligo ai presentatori di esibire idoneo documento di identificazione (libretto segnaletico).

I premi di classifica verranno corrisposti direttamente dal Servizio o da soggetto terzo allo scopo formalmente incaricato, in unica soluzione, al termine del Circuito e cioè dopo le Finali.

AGRIS sottoporrà a esame obiettivo, da parte dei Servizi Veterinari, i cavalli partecipanti allo scopo di individuare l’eventuale uso di sostanze eccitanti o proibite e potrà provvedere ad eventuali prelievi di sangue in funzione antidoping. Tali prelievi potranno essere svolti su tutti i soggetti partecipanti o ‘a campione’. In caso di positività si applicherà la squalifica del soggetto ed il ritiro dei premi di classifica già assegnati. Inoltre, il responsabile del cavallo sarà inibito per un anno dal partecipare alle manifestazioni indette dal Servizio Qualità e Valorizzazione delle Produzioni Equine. In caso di recidiva l’interdizione sarà di 5 anni.

L’AGRIS, declina ogni responsabilità per danni e/o infortuni che potrebbero verificarsi durante lo svolgimento della manifestazione, ai puledri e/o al personale che li accompagna, e per eventuali danni procurati dagli stessi puledri a terzi. I cavalli dovranno inoltre essere in regola con le norme sanitarie vigenti.

Modulistica